Tesi Disponibili per lauree di primo e secondo livello accessibili da tutti i corsi di laurea del settore dell'informazione


L'elenco seguente contiene la lista delle tesi disponibili rivolte agli studenti di Ingegneria Informatica, Automatica, Gestionale, Telecomunicazioni, Elettronica, Clinica, Intelligenza Artificiale e Robotica.

Per ulteriori informazioni contattare il Prof. Francesco Delli Priscoli ().

Argomento Rivolto a Macro-tematica Progetto di riferimento
Progettazione e sviluppo di un sistema di virtualizzazione delle risorse e delle funzionalità di rete. (New!)
Referente:Letterio Zuccaro+
L/LM

Future Internet / SDN / NFV

La tesi consiste nello studio preliminare del paradigma SDN (Software Defined Networking) e delle specifiche del protocollo Openflow. Successivamente il tesista dovrà applicare i principi di tale paradigma per progettare ed implementare un modulo che estenda un control plane esistente (OpenDayLight) per abilitare la virtualizzazione delle risorse di rete.
Design ed implementazione di una piattaforma basata su Web Services per la gestione e il controllo del processo di ricarica dei veicoli elettrici in reti smartgrid. (Assegnata)
Referente:Letterio Zuccaro+
L/LM Energy Management
La piattaforma dovrà esporre un'interfaccia basata su Web Services (PHP) che permetta di gestire e controllare il processo di ricarica dei veicoli connessi alle stazioni di ricarica della rete smartgrid a livello locale (Load Area) e superiore (Macro Load Area). Sarà inoltre necessario interagire con un database per la gestione di tutte le informazioni richieste dal sistema.
Design ed implementazione di una piattaforma basata su Web Services per lo scambio sicuro di dati tra Infrastrutture Critiche (Secure Mediation Network). (New!)
Referente:Donato Macone+
L/LM Cyber security, Protezione Infrastrutture Critiche, Web Services
Sempre più il tema della cyber security è al centro degli interessi strategici delle aziende, della pubblica amministrazione delle organizzazioni nazionali e sovranazionali. Si tratta di un settore in forte espansione che richiede un forte contributo di ricerca e sviluppo. Il progetto CockpitCI vuole migliorare la sicurezza e l'affidabilità delle Infrastrutture Critiche attraverso la progettazione di un sistema ICT che assista gli Operatori delle Infrastrutture Critiche nei seguenti passi: (i) detection degli attacchi cibernetici, valutazione del rischio; (ii) analisi dell’impatto dell’attacco, analisi di propagazione e predizione dello stato futuro della Infrastruttura Critica; (iii) meccanismi di reazione (anche automatici) agli attacchi cibernetici.
Design e implementazione di una Access Control List (ACL) per gestire i permessi d'accesso ai servizi offerti da un web server. (Assegnata)
Referente: Andi Palo+
L Future Internet
Il sistema di controllo degli accessi deve gestire i permessi degli utenti che usano i servizi offerti dal server web. Il server web espone tramite una interfaccia di tipo REST, i comandi per ottenere informazioni e controllare le reti Openflow.
Impiego di tecniche di profilazione degli utenti per il supporto della scoperta dei contenuti (New!)
Referente: Silvia Canale+
LM Future Internet, Data Mining
Nelle reti di servizi le tecniche di profilazione degli utenti rappresentano uno strumento di analisi dei dati molto potente che ha lo scopo di individuare rapidamente e con una certa precisione le preferenze degli utenti in termini di contenuti, descritti a livello più o meno elevato. Scopo della tesi è lo studio e la realizzazione di un paradigma di profilazione degli utenti che metta in relazione le caratteristiche del profilo con i contenuti preferiti.
Gestione e controllo di risorse Cloud (New!)
Referente: Guido Oddi+
LM Future Internet, Cloud Computing
Progettazione e sviluppo di algoritmi per la gestione ottimale di risorse ICT (reti di comunicazione fisiche e virtuali) e di risorse IT basate su cloud (storage, CPU)
Tecniche di profilazione degli utenti per la stima del livello atteso di qualità dell’esperienza (New!)
Referente: Silvia Canale+
LM Future Internet, Data Mining
Le tecniche di profilazione degli utenti, da sempre utilizzate per capire le preferenze degli utenti in modo da proporre loro contenuti (soprattutto pubblicitari) più adeguati, in modo che siano in accordo con le rispettive preferenze, possono essere applicate per mettere in relazione le caratteristiche dei profili individuati con il livello di qualità dell’esperienza atteso dall’utente.
Sviluppo ed implementazione di una console utente in formato web, basata su webservices. (Assegnata)
Referente: Andi Palo+
L Future Internet
La console deve gestire la rappresentazione, in una pagina web navigabile, dei risultati delle chiamate REST verso il webserver. Le chiamate abilitano l'utente a ricevere informazioni ed inoltre a controllare una rete Openflow tramite un'interfaccia di tipo REST.
Sviluppo di algoritmi di learning per sistemi multi-agente, applicati alla gestione dell’internet del futuro.
Referente: Vincenzo Suraci +
L/LM Future Internet
La qualità percepita di una applicazione non dipende solo dalla Qualità del Servizio (QoS) che ad essa è associata. Utenti diversi possono percepire differentemente la qualità di una applicazione (Quality of Experience – QoE). Il dispositivo può imparare dal comportamento dell’utente quale sia il miglior rapporto QoE-QoS per ogni applicazione. Per abilitare questo meccanismo di apprendimento dinamico e per applicarlo a più dispositivi con accesso concorrente ad un insieme limitato di risorse (come quelle radio), è necessario studiare tecniche di learning per sistemi multi-agente.
Implementazione di algoritmi distribuiti per il controllo della Quality of Experience (QoE) su dispositivi mobili Android.
Referente: Vincenzo Suraci +
LM Future Internet
L’internet del futuro è sempre più basato sul concetto di feedback. I post su facebook e i video su youtube possono essere premiati con un “mi piace”. Le chiamate su skype, così come le opinioni sulle strutture ricettive in TripAdvisor possono essere votate con il meccanismo del Mean Opinion Score (MOS) con un voto da 1 a 5 stelle. La tesi si propone di sviluppare meccanismi espliciti ed uniformati in ambiente mobile di feedback, per rendere tutte le app dotate di feedback anche real-time. L’obiettivo è quello di regolare la Quality of Experience – QoE – dell’utente modulando tutti i parametri liberi di una app, ovvero tutte le risorse e le funzionalità di un dispositivo mobile, a partire dalla qualità della connessione, al risparmio energetico, all’uso delle risorse di sistema (memoria, CPU).
Cognitive Service Discovery
Referente: Vincenzo Suraci +
LM Future Internet
La diffusione dei dispositivi mobili e la loro versatilità di connessione a differenti tipi di reti necessita di metodologie per la scoperta di servizi, contenuti e risorse. Il service discovery deve essere reso cognitivo apprendendo le preferenze dell’utente in funzione del contesto.
Studio di modelli ad eventi discreti per la supervisione della sicurezza di sistemi embedded. + LM Security
La sicurezza di un sistema embedded ha valore solo se certificata con procedure formali. Un modello formale basato su sistemi ad eventi discreti o sulle reti di petri permette di verificare formalmente determinate proprietà di sicurezza del sistema. L’obiettivo della tesi è quello di applicare tale formalismo al settore specifico dei sistemi interoperanti composti da dispositivi embedded.
Progettazione di algoritmi di secure service discovery/composition per sistemi embedded.+ LM Security
Gli attuali protocolli di service discovery (SLP, SDP, UPnP, UDDI) implementano soluzioni di sicurezza opzionali ed eterogenei. La tesi si propone di sviluppare un framewrok di service discvoery che implementi un livello di sicurezza minimo ed affidabile indipendentemente dai singoli protocolli utilizzati per scoprire servizi, funzionalità, dati e contenuti raggiungibili da un sistema embedded.
Algoritmi per il Demand Side Management in ambito residenziale volti a massimizzare il consumo locale da fonte rinnovabile.+ LM Energy Management
Il settore della generazione da fonti rinnovabili in ambito residenziale è in forte crescita. Massimizzare il consumo in loco dell’energia prodotta da fonti rinnovabili è cruciale al fine di aumentare la redditività degli impianti e diminuire la congestione di rete dovuta all’iniezione di profili di potenza dall’andamento temporale non deterministico. Poiché la generazione da rinnovabile è tipicamente non controllabile, un tale risultato deve essere ottenuto agendo sul carico (pianificando l’esecuzione dei carichi flessibili - Demand Side Management) e, possibilmente, agendo su dispositivi di accumulo dell’energia.
Algoritmi per il Demand Side Management in ambito di elettromobilità (Fully Electrical Vehicles) volti ad assicurare il bilanciamento tra domanda e offerta in reti di distribuzione.+ L/LM Energy Management

L’elettromobilità rappresenta attualmente una delle maggiori sfide tecnologiche nell’ambito delle smart grids. Per renderne fattibile una larga diffusione, è necessario sviluppare strategie di controllo che garantiscano che il soddisfacimento delle richieste di ricarica degli elettroveicoli non conduca ad alcuna violazione dei vincoli di rete. E’ necessario inoltre che il controllo dei processi di ricarica assicuri una ottimizzazione dei costi, anche in contesti di pricing dinamico.
Algoritmi di ottimizzazione in ambito di elettromobilità (Fully Electrical Vehicles) in presenza di vincoli di autonomia energetica e di vincoli di routing. + LM Energy Management
Nell’ambito dei veicoli elettrici i vincoli di routing tipicamente utilizzati nell’ambito della mobilità tradizionale non sono più sufficienti. L’autonomia limitata della batteria delle auto elettriche si traduce in ulteriori vincoli sulla velocità, sul costo o sulla facilità di raggiungere la propria destinazione. Garantire il corretto istradamento dei veicoli sulle nuove smart grid, considerando l’integrazione di servizio di trasporto pubblico e privato, è vitale per un rapido e corretto passaggio dall’uso di veicoli tradizionali a quello di veicoli elettrici.
Algoritmi per il funzionamento in isola di Distretti Energetici con generazione da fonte rinnovabile. + LM Energy Management

La larga diffusione della generazione distribuita rende oggi molto rilevante lo studio delle problematiche connesse al funzionamento “in isola” di distretti energetici. Un distretto energetico della rete elettrica è in grado di funzionare in isola se, in assenza di flussi di potenza dalle reti confinanti (in assenza cioè dell’apporto della generazione centralizzata) è in grado, tramite opportuno controllo degli impianti di generazione distribuita del distretto, di garantire alimentazione elettrica di qualità conforme agli standards. In tale ambito, è di notevole interesse lo studio delle problematiche di voltage/frequency stability, di taratura delle protezioni elettriche e delle dinamiche di funzionamento delle microgrids (reti elettriche isolate).
Studio del mercato di bilanciamento dell'energia elettrica per proposte di aggiornamento normativo in merito alle azioni di coordinamento e controllo.+ L Energy Management
I mercati elettrici di bilanciamento assicurano l’equilibrio (bilanciamento) a breve termine tra la domanda e l’offerta di energia elettrica. Nella realtà infatti, le contrattazioni a lungo termine (del mercato all’ingrosso) possono risultare non perfettamente bilanciate. Ciò per via dell’inaccuratezza delle previsioni di consumo, e dell’incertezza associata alla produzione da fonti rinnovabili (che ha spesso andamento stocastico). Ogni strategia di coordinamento e controllo della rete (es. di tipo demand side management) deve quindi tener conto dei limiti imposti dalle dinamiche dei mercati di bilanciamento. Allo stesso tempo però, è fondamentale che l’evoluzione e l’aggiornamento normativo di tali mercati sia tale da consentire l’impiego delle nuove tecniche di controllo per smart grids.
Stato dell’arte delle soluzioni Smart Grid in Italia ed Europa.+ L Energy Management
Nell’ambito del controllo delle smart grids, numerose, e a volte diverse per natura, sono le problematiche da affrontare in Italia e nel resto d’Europa, e le soluzioni tecniche proposte. La tesi ha l’obiettivo di fare il punto sull’attuale stato dell’arte.
Progetto di un home gateway per il lo smart metering ed il demand side management. + L/LM Energy Management
Nel contesto delle smart grids, le nuove strategie di controllo basate su demand side management richiedono che le risorse energetiche nel dominio residenziale (carichi elettrici, impianti di micro generazione, storage elettrici) siano gestite da un controllore energetico locale (home gateway). Non è infatti pensabile una conduzione manuale (non automatizzata) di suddette risorse. La tesi ha quindi come obiettivo la progettazione e l’implementazione di un home gateway in grado di ospitare algoritmi di energy management, per l’ottimizzazione energetica del dominio residenziale e l’integrazione con schemi di controllo di livello superiore.
Interazione ottima tra domanda ed offerta nei mercati elettrici all’ingrosso, in presenza di real time pricing, smart metering e includendo vincoli di optimal power flow. + LM Energy Management
Alcuni lavori di recente comparsi in letteratura avviano l’analisi dell’effetto del real time pricing e dello smart metering (due innovazioni introdotte dal paradigma delle smart grids) sulla dinamica dei mercati elettrici all’ingrosso (wholesale markets). La formulazione del problema porta a studiare l’interazione tra dinamiche e vincoli di natura economica (propri del mercato elettrico e dei suoi attori) e vincoli tecnici e dinamiche di rete (problema del power flow).
Studio di soluzioni Human Machine Interface (HMI) su dispositivi mobili Android per la supervisione di sistemi di automazione.+ LM Industrial Automation
La supervisione di impianti complessi e distribuiti necessita di sistemi di interfacciamento uomo macchina che siano in grado di scoprire, aggregare, filtrare e comporre le informazioni utili alla conduzione di un impianto. La tesi si propone di progettare e realizzare un framework HMI su piattaforma Android.
Studio di soluzioni Open Source orientate al Manufacturing 2.0.+ LM Industrial Automation
Il manufacturing 2.0 è l’evoluzione informatica della classica piramide dell’automazione. La tesi si propone di indagare lo stato dell’arte e farne un’analisi critica al fine di individuare le soluzioni tecnologiche più promettenti.
Studio del sistema di controllo di un impianto di gassificazione. + LM Industrial Automation
Un impianto di gassificazione prende in ingresso rifiuti solidi urbani, li brucia ad altissime temperature e genera elettricità, calore, idrogeno e scarti vetrificati ridotti e stoccabili con sicurezza. Dato il modello in MATLAB si richiede di progettare e validare modalità di controllo multi-obiettivo finalizzate al tuning ottimale dell’impianto.
Applicazione della semantica nella modellazione delle Reti di Petri e degli Automi Ibridi.
+
LM Industrial Automation
Reti di Petri e automi ibridi vengono usati per modellizzare la sequenzializzazione e la temporizzazione di sistemi di automazione industriale: la semantica può aiutare a capire come validare, utilizzare e comporre tali elementi per creare dinamicamente sistemi più grandi o evoluti.

* L: Corso di Laurea Triennale, LM: Corso di Laurea Magistrale